I principianti del forex e le opzioni binarie

forex e le opzioni binarieUno dei mercati finanziari più interessanti, a livello mondiale, è il mercato forex. Si tratta del mercato internazionale delle valute, un mercato estremamente grande ed efficiente che è apprezzato dai trader di tutto il mondo per gli alti livelli di profitto che si possono raggiungere.

Ed è questo il motivo che spinge moltissimi principianti a cominciare ad operare nel mercato valutario. Di solito, però, questo avviene attraverso un forex broker tradizionale, basato sui CFDs che presenta delle difficoltà tecniche non indifferenti (vedere http://www.forexbroker-it.com/forex-principianti/conto-demo.php per approfondire l’argomento dei forex broker).

Le difficoltà tecniche dei forex broker possono scoraggiare il principiante e possono portarli addirittura ad abbandonare l’attività di trading sul forex o, ancora peggio, a perdere del denaro. Per questo è auspicabile, per coloro che per la prima volta si avvicinano al mercato forex, cominciare con un broker di  opzioni binarie.

Utilizzare le opzioni binarie, infatti, comporta vantaggi davvero grandi, sia in termini di semplificazione che di rendimenti più elevati. Per fare solo un esempio, se si utilizzano le opzioni binarie non si devono impostare i parametri di un trading system, non si devono specificare punti di  ingresso o di uscita dall’operazione. In questo modo ci si può concentrare sull’aspetto più importante del trading: capire i trend del mercato.

Le opzioni binarie sono dunque un incredibile strumento di trading, adatto a tutti i principianti. E proprio questo strumento consente di affinare le proprie abilità, capire i meccanismi alla base dei mercati finanziari, imparare dai propri errori.

Insomma, grazie alle opzioni binarie si diventa dei veri trader forex. Una volta raggiunto un sufficiente livello di abilità si può decidere di continuare a operare con le opzioni binarie o di fare un ulteriore salto in avanti e scegliere di iniziare a fare trading con tradizionali forex broker basati sui CFDs.

Opzioni binarie: prelevare i profitti di trading

profitti di tradingQuando si fa trading con le opzioni binarie si punta a guadagnare il più possibile, questo lo sappiamo. Ma questi guadagni che fine fanno? E come è possibile trasferirli sul proprio conto? E’ un argomento di grande interesse, perché non è affatto difficile trovarsi con parecchie migliaia di euro su un conto di trading.
Per prima cosa bisogna dire che il conto di trading è un conto che, giuridicamente, appartiene all’utente: di solito i broker di opzioni binarie lo tengono distinto dal proprio, in un conto fiduciario aperto su un primario istituto di credito.
Su quel conto si accumulano i profitti, che possono anche essere elevatissime, che l’utente fa e che possono essere reinvestiti senza soluzione di continuità.
Nel momento in cui arriva il momento di incassare è necessario comunicarlo al supporto online. Alcuni broker dispongno anche di un’interfaccia web che consente di richiedere il prelievo, con la specifica dell’importo.
Ma come si fa, concretamente, a ricevere questi soldi? Ebbene, è possibile riceverli direttamente sul proprio corrente con un bonifico, sulla carta di credito con uno storno, con un pagamento istantaneo con Paypal o Monyebookers (che sta cambiano nome e si chiamerà Skrill).
Ciascuno di questi metodi di pagamento ha i suoi pregi e i suoi difetti: ad esempio il bonifico è il metodo più lento in assoluto (perché si deve adeguare ai tempi delle banche italiane che di certo non brillano per efficienza) mentre l’accredito com Moneybooker è il più veloce.
Tuttavia avere i soldi direttamente sul conto corrente è molto più facile rispetto a Moneybookers, perchè in questo caso bisogna preoccuparsi di trasferire i soldi proprio sul conto o magari si deve rirchiedere la comodissima Mastercard che Moneybookers offre ai suoi clienti.
C’è un’osservazione da fare: alcuni broker di opzioni binarie, per evitare che possano essere utilizzati all’interno di schemi che prevedono il riciclaggio di denaro, obbligano il trader ad utilizzare per prelevare lo stesso metodo che ha usato per versare. In parole povere, se si è fatto il versamento con carta di credito si dovrà anche prelevare i profitti con lo stesso metodo.
E questo, ammettiamolo pure, può essere un po’ scomodo: immaginiamoci ad esempio di ricevere un pagamento su carta di qualche decina di migliaia di euro…è vero che si può andare al bancomat a prelevare, ma probabilmente si dovrà fare avanti e indietro parecchie volte per prelevare l’intera somma.

Strategia della copertura

Binary-Option-TradingQuando si parla di opzioni binarie parliamo di speculazione del mercato, e se ci si aspetta un periodo di volatilità più alto del normale, anche se non si è completamente convinti si possono aprire simultaneamente una Put ed una Call. Se la volatilità effettivamente sale l’investitore guadagna. Se la volatilità invece non sale, lo speculatore perde su entrambi le opzioni.

Le opzioni possono essere utilizzate anche per trarre vantaggio dai movimenti di prezzo ad un rischio limitato. Con un’opzione Call, il trader ha un potenziale guadagno se il mercato sale ma se le previsioni sono sbagliate, la perdita massima è limitata al prezzo dell’opzione.

La caratteristica più attraente delle opzioni binarie è nella possibilità di potersi coprire in caso di perdita, ovvero hedging. Facciamo un esempio: le nostre posizioni Put sono a rischio di perdita, come ci comportiamo?

Una delle strategie più usate nel mondo delle opzioni binarie è sicuramente quella della copertura. Questa strategia viene usata per limitare i rischi e consiste nell’acquisto di una opzione binaria inversa a quella già aperta.

Dopo aver analizzato il mercato, decidiamo che il trend andrà in rialzo, a questo punto andiamo ad aprire le posizioni sugli asset sui quali abbiamo investito, ma questa volta apriamo una CALL. Se il mercato sale avremmo pareggiato coprendo le perdite delle posizioni Put, se il mercato sale andremo a guadagnare su entrambi.

Perché usare questa strategia?

Ipotizziamo di aperto una posizione put perché abbiamo previsto il calo di prezzo del bene su cui abbiamo deciso di investire. Considerando che nessuno può prevedere con certezza l’andamento dei prezzi, anche noi possiamo sbagliare e prevedere in modo errato. In questo caso l’unica cosa che si è portati a fare sarebbe quella di rimanere fermi in attesa della chiusura dell’opzione, ma questo non porta che alla grande possibilità di perdita.

Se invece andiamo ad aprire una posizione CALL sullo stesso asset potremmo andare a recuperare su quello che si è perso e forse di più. Immaginiamo, infatti, di aver investito 100 euro sull’opzione put e di averne investiti altri 100 su quella call. In questo caso, il guadagno derivante dalla call sarebbe di circa 80 euro, il che potrebbe risultare in una perdita complessiva a circa 20 euro. Se invece l’opzione call è di 200 euro, il doppio, alla fine il guadagno può aggirarsi intorno 130 – 160 euro, il che ci permetterebbe di guadagnare  circa 30 – 60 euro.

Ecco come con questa semplice strategia di copertura possiamo recuperare sulle perdite ed andare a guadagnare. Ovviamente se le previsioni vengono fatte in maniera approssimativa le perdite possono diventare rischiose.

Prima di investire nella direzione opposta, infatti, bisognerebbe sempre fare delle previsioni precise circa i trend che il mercato su cui si investe andrà a seguire.

Per qualsiasi dubbio sulle strategie da usare, o se volete imparare a fare trading di opzioni e ricevere segnali gratuiti visitateci su www.brokersignals.com

Strategie per negoziare con opzioni binarie a 60 secondi

Recensione:

Strategie per negoziare con opzioni binarie a 60 secondiOpzionibinarie60.com è un sito nel quale vengono proposte, testate, studiate e analizzate le migliori strategie per negoziare in opzioni binarie a 60 secondi.
OB60, admin del sito, propone di volta in volta delle strategie con grafici, video e risultati delle prestazioni.

Ottimo sia per chi vuole iniziare a investire in questo settore che per coloro che già lo fanno e vogliono però confrontarsi con altri utenti per cercare di ottimizzare gli investimenti andando a limitare le perdite. In ogni articolo infatti è possibile commentare o iniziare una discussione. Non occorre registrarsi. Basta avere un profilo su un social network come Facebook, Google+, Twitter o Disqus per poter interagire sin da subito e partecipare alle conversazioni in atto o proporre delle discussioni a riguardo.

Dal sito si apprende che, sebbene il tempo per aprire e chiudere un operazione sia estremamente breve, solo 60 secondi, c’è uno studio non indifferente per cercare di capire come e quando prendere una posizione nel mercato.
Vengono illustrati i vari strumenti da poter utilizzare per negoziare a 60 secondi, troverete descrizioni e video che illustrano i successi ottenuti e il metodo utilizzato per raggiungerli. Attualmente sono già diverse le strategie proposte. C’è quella bearish, quella bullish, quella che sfrutta i supporti, le resistenze, i punti di pivot e sopratutto c’è la strategia delle cuspidi del MACD che si basa sull’analisi del MACD nel grafico a candele giapponesi confrontato con le Bande di Bollinger.

Insomma se hai voglia di trovare un punto di ingresso nel mercato delle opzioni binarie a 60 secondi non puoi non conoscere www.opzionibinarie60.com.

Contrattazioni con Opzioni Binarie: Prelievi e Depositi

Prelievi e Depositi per le Contrattazioni con Opzioni Binarie: Cosa Bisogna Sapere per non Essere Presi alla Sprovvista

Le modalità messe a disposizione dei traders per depositare e prelevare denaro sono un aspetto molto pratico e spesso sottovalutato nella contrattazione di opzioni Binarie. Visto che non si tratta di cosa fare per incrementare i propri guadagni, molti investitori novizi non prestano attenzione a questo fattore catalogato come burocratico, e di conseguenza non preso in considerazione a dovere.

Opzioni Binarie Trading

Nel passato, gli investimenti online erano visti con una certa diffidenza dovuta a questioni di sicurezza garantita dalle varie  piattaforme su cui venivano effettuati. Oggigiorno lo scenario è ben diverso: carte di credito o carte prepagate, conti online e sistemi di (moneta elettronica) stanno riscontrando un grandissimo successo tra la popolazione che comincia a fidarsi dei nuovi mezzi apprezzandone sicurezza, benefici e comodità. Questa evoluzione dei pagamenti online ha portato con se anche il fiorire di molte attività online, incluso il trading di opzioni binarie

Metodi di deposito/prelievo accettati dai broker

Una vasta scelta di mezzi per depositare e prelevare il proprio denaro viene messa a disposizione dei traders che decidono di investire in opzioni binarie. Vi saranno dunque accettate:

  • Carte di credito di qualsiasi tipo: Visa, Visa Electron, Mastercard, Mastercard Debit, Dinners Club, Maestro International, JCB, Carte Bleue, Dankort, CartaSi, Laser, Discover.
  • Bonifico Bancario. Questo è un metodo affidabile, e permette anche di velocizzare l’operazione di prelievo. Comunque, alcuni brokers hanno degli accordi con varie banche e non consentono bonifici da tutte le istituzioni di credito. Bisogna leggere molto attentamente le condizioni bancarie delle piattaforme, perché molte di loro applicano una commissione sui prelievi dei fondi quando volete ritirare i vostri soldi tramite bonifico bancario.
  • Sistemi e-wallet come PayPal, Money Bookers, UKash, CashU, Liberty Reserve, Money Gram, Western Union. Il sistema offerto da Paypal è forse il metodo più affidabile di pagamento online che esista oggi sul mercato. Se il trader è interessato alla vendita molto rapida delle opzioni acquistate, ma non si vuole fare uso della carta di credito, PayPal è un’alternativa eccellente. Basta essere a conoscenza del tempo che ci vuole per questa operazione: il prelevamento dei fondi dal conto di trading a PayPal, e poi da PayPal alla tua banca può richiedere anche più di 5 giorni lavorativi.

Ogni broker può offrire ai traders una gamma più o meno vasta di mezzi di deposito/prelievo, comunque  i metodi considerati  più comuni (carte di credito, paypal, bonifico bancario, postepay etc..) vengono  accettate su quasi tutte le piattaforme di trading.

Fate attenzione ai prelievi e alla durata della riscossione

Una volta ottenuti dei guadagni con il trading di  opzioni binarie, vorrete anche incassarli. Informatevi in anticipo sulle modalità dei prelievi messe a disposizione dalla vostra piattaforma di trading e pianificate l’ammontare di cui avrete bisogno per un mese. Perché? Ci sono broker che permettono un prelievo gratuito mensile e fanno pagare ulteriori prelievi durante lo stesso mese.
Attenzione anche ai tempi per avere i soldi dalla piattaforma sul proprio conto: a seconda del broker e del metodo di pagamento scelto,  ci vorranno dai 5 ai 12 giorni.

Ricercate
Forexinfo.it - Forex
Offerta Speciale